BACCALÀ FRITTO

BACCALÀ FRITTOdi Louise Pénaud 

Belin che buono. 

La pastella l’ho fatta con 200g di farina e 25cl di birra (più un goccio di acqua perché la volevo appena meno densa). Il baccalà dissalato l’ho lasciato asciugarsi un po’ su carta assorbente  (ma avrebbe meritato molto più tempo per asciugarsi, era rimasto un po’ umido), poi infarinato, impastellato e fritto a 180° fino a doratura. Niente sale ne nella pastella ne sopra. Servito con un’insalatina di spinacini, una goduria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...