Pecorino e ricotta autoprodotti

Pecorino e ricotta autoprodotti di Roberto Caruso 

Non è proprio “cucinare” ma ci andiamo vicini: primo pecorino autoprodotto e ricotta dal siero rimanente. La “ricetta” è semplicissima: latte preso dal contadino, caglio regalatomi dallo stesso come ingredienti. Pentolone (erano 4 litri di latte) con il latte a scaldare, raggiunti i 38°C ho spento il fuoco, aggiunto il caglio e mescolato per bene. Ho messo un panno sulla pentola e son andato a controllare le piante per 40 minuti. Al ritorno ho rotto la cagliata, lasciata riposare altri 5/10 minuti, in modo che si separasse meglio dal siero, prelevata e messa a sgocciolare nelle fascine, con un peso sopra (per eliminare tutto il siero). Ho girato le forme dentro le fascine dopo un 30 minuti e dopo un po’ le ho messe in ammollo in una soluzione di 120gr di sale per litro d’acqua (nel mio caso 180gr/1.5l) per due ore per salarle. In frigo per maturazione. La ricotta si ottiene portando il siero ad oltre 80°, aggiungendo sale grosso e succo di limone, e lasciando salire la temperatura (io l’ho portata a 96°). Tolta dal fuoco ho “schiumato” con un colino ed ho ottenuto la ricotta (poca, rispetto al formaggio).

Annunci

3 pensieri su “Pecorino e ricotta autoprodotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...