Katsu kare (bistecca impanata al curry) con fagiolini e onigiri

image

Katsu kare (bistecca impanata al curry) con fagiolini e onigiri di Louise Pénaud

Per 4 persone

– 4 bistecche di maiale senza osso, alte circa 1 cm
– farina, uovo, pangrattato (ci andrebbe il panko, che è pangrattato fatto col pane fresco. Io non lo avevo ed ho usato il pangrattato e via, però si può fare frullando della mollica di pane ancora abbastanza morbida)
– sale, pepe
– olio per friggere

Per la salsa
– 1 carota
– 1 cipolla
– 2 spicchi di aglio
– 1 falange (di lunghezza) di radice di zenzero
– 4 cubotti di curry giapponese
– 600ml acqua
– 1 patata
– mezza mela

Per l’onigiri

– 4 tazzine da caffè di riso tipo japonica (riso da sushi)
– acqua
– sale

Per prima cosa grattuggiare la carota, la cipolla, la patata,la mela, l’aglio e lo zenzero. In una pentola scaldare un cucchiaio di olil vegetale e soffriggere cipolla e carota, finché non si ammorbidiscono.

Nel mentre lavare il riso: il riso giapponese per venire bene deve essere prima sciacquato bene. Per farlo mettetelo in un contenitore, copritelo con acqua e mescolatelo con le dita; quando l’acqua è diventata bianca fatela colare via e riniziate finché l’acqua non rimane quasi trasparente (dovete vedere il riso attraverso). Scolate bene il riso e mettetelo in una pentola insieme a 6 tazzine di acqua. Coprite e lasciate a mollo mezz’ora.

Aggiungete al soffritto l’aglio e lo zenzero e dopo 3 minuti aggiungete l’acqua e portate a bollore. Fate cuocere una decina di minuti. Aggiungete la patata grattuggiata e la mela, fate cuocere altri 10 minuti e poi aggiungete il curry giapponese tagliato a pezzettini, mescolate bene e lasciate sobbollire ancora dieci minuti, finché la salsa non risulta densa e cremosa.

Fate cuocere i fagiolini (o qualsiasi altra verdura a vapore).
Accendete a fuoco vivo sotto il riso (senza togliere il coperchio). Quando l’acqua bolle (fa vapore dal coperchio) abbassate al minimo e fate cuocere dieci minuti. Spegnete e lasciate ancora il coperchio chiuso dieci minuti, poi aprite e mescolate delicatamente.

Impanate la carne -in farina, uovo sbattuto e pangrattato- e mettetela a friggere a fuoco medio basso in olio vegetale.

Con le mani molto bagnate di acqua fredda salata prendete una parte del riso e pressatela tra le mani per costituire un triangolo compatto (ma non troppo!). Sciacquatevi le mani tra un onigiri e l’altro.

Servite tutto insieme! (A scriverlo sembra moooooolto più lunga che a farlo, sappiatelo!)

(Il curry giapponese assomiglia a un dado da brodo e contiene curry, sale e addensanti. In sostituzione potete mettere le spezie da curry col soffritto e della fecola di patate per addensare)

Annunci

3 pensieri su “Katsu kare (bistecca impanata al curry) con fagiolini e onigiri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...